quadri per camera da letto

I quadri per la camera da letto

Una camera da letto per avere un arredo completo delle pareti necessita secondo me di due quadri. Uno propriamente per arredarla (quello che va dietro la testiera del letto) e uno per goderselo mentre si sta stesi sul letto.

E' una cosa a cui ogni tanto penso quando sono steso sul letto: se avessi un solo quadro dove lo appenderei? Dietro al letto perchè entrando nella camera la possa vedere arredata o davanti per guardarmelo comodamente una volta steso?

Per fortuna a casa i quadri non mi mancano, quindi lascio a voi il problema se ne volete comprare uno solo.

Dilemmi a parte, una soluzione originale per arredare la camera da letto che alcuni miei clienti hanno adottato è una grande stampa fotomurale che si può incollare dietro al letto (o semplicemente fissare con chiodini)

Altrimenti c'è sempre la soluzione più classica, quella di un quadro orizzontale, in genere stretto e lungo, da appendere dietro la testiera del letto, o quella meno utilizzata ma secondo me di forte impatto: un grande quadro quadrato centrato con il letto. La dimensione consigliata in questo caso (ma ovviamente bisogna considerare anche quanto è grande la camera da letto) e 140x140cm. Si può stampare su tela pittorica e appendere come arazzo o stampare su carta e poi applicare la stampa su un box di legno pronto da appendere.

Un'altra soluzione possibile è quella di un quadro modulare, magari un trittico. In questo caso è possibile avere più libertà quando si appende il quadro in quanto si può lasciare uno spazio variabile tra un pannello e l'altro, in modo da coprire la parete in maniera adeguata, funzionalmente allo spazio disponibile e compatibilmente con eventuali altri complementi d'arredo presenti.

Alcuni quadri consigliati per la camera da letto

Se posso dare un consiglio per la scelta migliore, più che affidarvi a parametri del tipo "abbiniamo il colore del quadro col colore dei cuscini", o "in camera da letto è meglio un colore riposante" scegliete il quadro sempre pensando che quel quadro deve dirvi qualcosa, sia che lo poniate sopra una spalliera barocca sia che lo appendiate dietro un letto giapponese. E' meglio concentrarsi sulla giusta dimensione del quadro per far sì che sia fruibile nel modo migliore piuttosto che sceglierlo in base al colore delle tende. Se sceglierete un quadro che vi avrà convinto perché è stato amore a prima vista o se lo sceglierete perché dopo averlo guardato con calma vi dice qualcosa, quella sicuramente sarà stata la scelta migliore.

Altri esempi di quadri utilizzati per arredare camere da letto

Camera letto 1
Camera letto 2
Camera letto 3
Camera letto 4
Camera letto 5

Nel primo esempio il cliente ha scelto due quadri per la camera da letto. Un quadro di nudo orizzontale, stretto e lungo sopra la testiera del letto matrimoniale e un quadro raffigurante un arciere zen a sinistra del letto. Entrambe i quadri sono stati stampati su carta e montati su box di legno, una soluzione leggera e resistente per i grandi formati. Nel secondo esempio il quadro è stato montato su un pannello di legno multistrato e appeso di fronte al letto. Il ritratto del terzo esempio è stato usato come testiera di un letto matrimoniale molto basso. La finitura passata sul quadro protegge la stampa e la rende lavabile con un semplice panno umido. Nella terza foto il cliente ha scelto tre quadri per la camera da letto: un dittico di nudi per dietro il letto e un ritratto a destra del letto. Nell'ultima foto dietro al letto è stato incollato direttamente sulla parete un grande quadro stampato su carta da parati, una rielaborazione pop della Venere di Botticelli.

I quadri più venduti
Camera letto buddha
Camera letto newyork1
Camera letto best/bs4
Camera letto ritratti/r002
Camera letto citta/ptvittorio
Camera letto parigi
Camera letto africa
Camera letto venezia
Camera letto mohamed-alì
Camera letto stampe-moderne
Camera letto nudo
Camera letto 500 pop
Camera letto quadri-rossi
Camera letto arredare
Camera letto fiori
Camera letto chit
Camera letto bianco e nero
Camera letto quadro orizzontale
Camera letto quadro magnani
Camera letto quadro bacio

I quadri nelle camere da letto che ho avuto negli anni sono sempre stati una compagnia rassicurante e uno spunto di riflessione. In genere, avendo ovviamente grande disponibilità di quadri, li ho cambiati molto spesso, seguendo una rotazione che tendeva ad aggiornare periodicamente una esposizione della mia produzione artistica più recente. Essendo i quadri digitali opere tecnicamente riproducibili, mi sono sempre potuto permettere, anche quando ho intrapreso l'attività artistica come professione, di poter avere in camera da letto quadri che avevo in altre forme esposti in galleria o venduti magari a clienti in altre città. Questo fatto di stare stesi sul letto e vedere un tuo quadro appeso alla parete di fronte a te e pensare che in una camera da letto di New York o di Amburgo o di Copenhagen qualcuno nello stesso momento è steso sul suo letto e si sta guardando lo stesso quadro mi è sempre piaciuta. Ognuno di noi legge i quadri in maniera propria e personale, ma qualcosa sicuramente di ogni quadro si trasmette in maniera da accomunare in qualche modo i pensieri di persone lontane, per il semplice fatto che proprio nelle loro diversità quelle persone hanno scelto lo stesso quadro. E' un po' come quando tante persone diverse vanno al cinema in posti diversi a vedersi lo stesso film. Ognuno lo vedrà a modo suo, ma un filo comune parte dallo stesso film per abbracciare tutte queste persone.

In una delle case dove ho abitato avevo in camera da letto dieci ritratti stampati nello stesso formato 50x70 e appesi a poca distanza l'uno dall'altro e alla stessa altezza, in modo da distribuirsi sulla parete di fronte al letto e sulla parete della testiera. Erano quadri dove sperimentavo una sorta di cubismo digitale, i ritratti erano cioè scomposti tagliando digitalmente le foto di partenza e ricomponendole alla ricerca di nuovi equilibri, parziali e complessivi, che introducessero (alla cubista, appunto) il tema del tempo nella bidimensionalità del quadro.

quadri per camera da letto 1
quadri per camera da letto 2
quadri per camera da letto 3
quadri per camera da letto 4
quadri per camera da letto 5
quadri-per-camera-letto-6

Quando sono passato a una ricerca che esplorasse in maniera più approfondita le possibilità del colore nel lavoro di composizione digitale, i dieci ritratti cubisti della camera da letto hanno lasciato il posto a quadri più connotati da una ricerca dei possibili equilibri cromatici nel lavoro di composizione. L'equilibrio formale dei quadri poggiava molto più su aree di colore che sostenessero l'immagine piuttosto che sui tagli geometrici. Negli anni ho inoltre avvicinato in camera da letto quadri digitali con quadri dipinti con tecniche tradizionali (olio, smalti sintetici). I quadri a olio e a vernice li ho sempre tenuti volentieri in camera da letto, ma non dietro la testiera, piuttosto nella parete di fronte o di lato, sia perché (soprattutto quando ho iniziato a lavorare col computer per creare quadri) mi serviva guardarli con calma per capire quali aspetti della ricerca artistica fossero comuni alle due tecniche (quella digitale e quella pittorica) sia per “affetto”, in quanto il rapporto che si instaura tra l'artista e una sua opera pittorica è diverso e più diretto rispetto quello che si instaura con un'opera digitale. Nell'opera pittorica il quadro è un oggetto a cui l'artista ha dato forma e vita con le sue mani. Nel quadro digitale l'oggetto finale è un'opera figlia di un file, di un'opera madre “virtuale” a cui l'artista ha lavorato molto più di testa che di “action”. L'affetto in questo caso è molto più “astrattamente” rivolto all'immagine che non all'oggetto quadro. Un quadro dipinto non mancherà mai quindi nella mia camera da letto. Spesso mi è capitato di avere proprio di fronte al letto due quadri, uno dipinto e uno digitale, perché la loro differenza mi aiuta a capire come tecniche così diverse possano essere utilizzate per portare avanti discorsi paralleli.

quadri per camera da letto 7
quadri per camera da letto 18
quadri per camera da letto 8
quadri per camera da letto 8

Anche i soggetti rappresentati dai quadri che abbiamo nella camera da letto sono molto diversi da persona a persona. Dico questo perché spesso i miei clienti mi dicono di non volere ritratti in camera da letto, ma piuttosto immagini di paesaggi o al più dei nudi. Personalmente, avendo una grande passione per il ritratto e per il viso umano, nella mia camera da letto ho sempre tenuto ritratti, a volte anche di enormi dimensioni, ritratti fotomurali che prendevano mezza parete. In fondo, non è il quadro che guarda noi, al massimo ci parla, ma non ci guarda, siamo noi che guardiamo il quadro, quindi questa idea che i ritratti in camera da letto non vanno perché “ci sentiamo osservati” la rispetto ma la capisco poco. La scelta dei quadri per la camera da letto si incontra a volte con la domanda se sia meglio un unico quadro grande o due o tre quadri di dimensioni più ridotte. Tutte le mie pareti a casa sono abbastanza piene, e anche in camera da letto ho sempre preferito appendere più quadri piuttosto che uno solo. Nella scelta delle dimensioni ovviamente spesso è meglio mettere il quadro più grande dietro la testiera, perché è il posto che di solito può godere della maggiore distanza di osservazione a causa del letto. In una camera da letto che ho avuto anni fa, un giorno ho contato appesi, tra quadri piccoli, medi e grandi, quattordici quadri. Là è una scelta individuale, c'è chi detesta le pareti troppo cariche di quadri, ed è comprensibile, perché un quadro ha effettivamente bisogno di un po' di respiro per essere visto bene. Ma è pure bello passare con gli occhi e con la mente da un quadro ad un altro e accorgersi che a volte parlano in lingue diverse delle stesse cose e altre volte parlano la stessa lingua per dire cose totalmente diverse. Per quanto riguarda i colori, non riesco molto a capire l'abbinamento tra i colori di una camera e la scelta del quadro in relazione ad essi.

quadri per camera da letto 11
quadri per camera da letto 12
quadri per camera da letto 16
quadri per camera da letto 13
quadri per camera da letto 14

Un quadro è un quadro, se ha un carattere forte o ha qualcosa da dire il suo giallo o il suo rosso o il suo blu o il suo verde non andranno mai in conflitto con i colori dell'arredamento, a meno che il quadro sia privo una ricerca e sia solo un pannello colorato spacciato per quadro. In quel caso, un quadro brutto e muto va in conflitto anche col colore di un cuscino o di un copriletto e siamo costretti a sceglierlo in funzione del colore delle tende della nostra camera da letto.

quadri per camera da letto 20

Per vedere tutti i quadri vai direttamente allo SHOP