Andrea Bonaventura artista e ritrattista

ritrattista

Ho iniziato a dipingere come autodidatta nel 1986. Nel 1994 ho iniziato ad utilizzare il computer per dedicarmi alla creazione di quadri digitali. Nel 2004 ho aperto a Roma il primo laboratorio di ritratti d’arte digitale in Italia, Arte21.

Ho dedicato gli ultimi 12 anni della mia attività professionale alla creazione di quadri e ritratti digitali, riuscendo a soddisfare una domanda d’arte diffusa ma spesso inibita dai prezzi inaccessibili.

I primi ritratti che ho fatto (a parte alcuni quadri a olio) erano in realtà dei collages fatti ritagliando manualmente scarti di stampe fotografiche. Il passaggio immediatamente successivo è stato l'utilizzo del computer e dei programmi di fotoritocco. Il pc con cui ho iniziato era un 486 con i floppy disk e un programma di fotoritocco che impiegava diversi secondi solo per aumentare il contrasto di una piccola foto.

La definizione ritrattista, come tutte le etichette è riduttiva, ma è un dato di fatto che negli anni ho collezionato centinaia di ritratti, vuoi eseguiti su commissione da foto che mi fornivano i clienti, vuoi da foto scelte da me con diversi criteri. Lavorando spesso come ritrattista online, ho spedito ritratti a Milano, Napoli, Venezia, Torino, Firenze, e in molte altre città, sia italiane che europee.

Fare il ritrattista è un lavoro che dà parecchie soddisfazioni ma è anche un lavoro delicato e di responsabilità. Chi ti commissiona un ritratto ha giustamente delle aspettative, non è come vedere un bel quadro e comprarlo. Affidata la commissione deve aspettare il risultato fino al momento della consegna. Il ritrattista deve essere capace di capire che tipo di lavoro vuole il cliente o se è per un regalo deve cercare di capire come possa risultare più gradito possibile, senza per questo scendere a compromessi che ne sviliscano la ricerca artistica. In una foto c'è inoltre un carico di affetto o sentimenti di cui il ritrattista deve tenere conto quando lavora. Quando presento i provini, magari spedendoli via mail, sono sempre soddisfatto del lavoro che presento (altrimenti non lo presenterei) ma fino alla risposta del cliente che sceglie quale mandare in stampa resto sempre un po' col fiato sospeso. Per fortuna in anni e anni di lavoro con parecchie decine di ritratti su commissione realizzati mi è capitato solo un paio di volte di avere un riscontro negativo, motivato credo da una iniziale incomprensione sul tipo di lavoro richiesto. E quando un cliente ti manda un feedback positivo, magari con una foto del ritratto già appeso in casa, è sempre una grande soddisfazione.


Negli anni ho partecipato a diverse mostre e manifestazioni culturali, tra cui una mostra collettiva allo Studio Angeletti, due edizioni del Festival Internazionale di Fotografia di Roma, una edizione della Frankfurt Messe e nel 2011 ho esposto un ritratto d’arte digitale nel Padiglione Italia della 54° Biennale di Venezia. Si sono interessate al mio lavoro la Rai e alcune testate giornalistiche.

Alcuni dei lavori che mi hanno dato più soddisfazione come ritrattista

ritrattista-1
ritrattista-2
ritrattista-3
ritrattista-4
ritrattista-5
ritrattista-6